FANDOM


http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/salerno/arte_e_cultura/15_ottobre_17/assistente-sessuale-disabili-arrivano-lovegiver-domicilio-ebaaa6f2-74bf-11e5-99ec-58d4c7e16c71.shtml

SEMINARIO DIDATTICO ALL’UNIVERSITÀ DI SALERNO MARTEDÌ 21 OTTOBREModifica

=Assistente sessuale per disabili Arrivano le «lovegiver» a domicilio= ==Una figura professionalmente qualificata, nulla a che vedere con la prostituzione, che  in Olanda e Svizzera svolge un servizio a domicilio. Se ne parla al Campus di Fisciano==

di Gabriele BojanoModifica

  

«Voglio mettermi in gioco. So bene che nell’immaginario comune potrei creare una situazione di ambiguità ma sento questo lavoro come un impegno civico, un contributo alla società». Anna ha 30 anni, una laurea in Filosofia e l’aspirazione ad una professione che in Italia, pur non essendo ancora normata, fa già discutere scatenando in eguale misura reazioni di sensibilità e attenzione, da una parte, di pregiudizio e forte opposizione dall’altra. 


L’assistente sessuale o lovegiver è quanto di più evoluto si possa immaginare per garantire intimità e carezze anche alle persone con disabilità fisica e psichica. Una figura professionalmente qualificata, nulla a che vedere con la prostituzione, che in nazioni come Olanda e Svizzera svolge un servizio a domicilio, e che ha cominciato a farsi conoscere dopo il bel film The Sessions (2013), storia di un tetraplegico e della sua sessualità negata. 

In Campania di assistenza sessuale ai disabili si parlerà martedì mattina, 21 ottobre, al Campus universitario di Fisciano nel corso di un seminario didattico «L’assistente sessuale, start up di intervento a favore delle persone con disabilità». L’evento, promosso dall’Università di Salerno, Sodalis Csvs e dall’organizzazione di volontariato Genitori de La Nostra Famiglia di Cava De’ Tirreni, in collaborazione con l’associazione studentesca Sui-Generis e l’associazione Dpi Campania, è aperto agli studenti universitari, ma anche ad operatori, familiari e volontari impegnati sulla disabilità. «Siamo molto sensibili a queste tematiche, abbiamo il dovere di occuparcene - spiega il rettore Aurelio Tommasetti - non a caso stiamo lavorando ad abbattere tutte le barriere architettoniche». Qui però le barriere sono soprattutto mentali come spiegherà martedì pomeriggio nella tavola rotonda che seguirà al seminario proprio Anna, l’aspirante assistente sessuale: «Sono pronta ad affrontare un percorso formativo, non credo che il mio lavoro possa essere diverso da altri lavori». 

Al seminario prenderanno parte, tra gli altri, Fabrizio Quattrini, sessuologo e presidente dell’Istituto Italiano di Sessuologia Scientifica di Roma e Massimiliano Ulivieri, presidente comitato LoveGiver per l’assistenza sessuale alle persone con disabilità, la persona che più di altre si sta muovendo per il riconoscimento della figura pofessionale dell’assistente sessuale: «In Toscana e in Emilia hanno deciso di avviare la sperimentazione nelle more che passi un disegno di legge fermo al Senato da un anno. Le resistenze etiche sono inevitabili, però c’è anche una richiesta di aiuto molto alta. Vogliamo capire se, a parte l’Università di Salerno, ci può essere un interessamento a livello regionale». Non a caso Enrico Apuzzo, presidente di Genitori de La Nostra Famiglia, ha invitato al seminario l’assessore regionale alle pari opportunità Chiara Marciani. «Mi è parsa molto interessata - dice Apuzzo - tutto sta a cominciare a parlarne, finora l’argomento era tabù e noi genitori eravamo costretti alle terapie farmacologiche per attenuare eventuali bisogni e impulsi dei nostri figli. L’assistenza sessuale è un servizio di affettività necessario, tutto da creare».

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Screenshot 2015-11-26 10.08.15

servizio disabilità e sessualità comune di torino
























http://www.comune.torino.it/pass/disabilitasessualita/ Come il Comune di Torino sta affrontando e dedicando risorse nella tematica e rapporto tra disabilità sia motorie che intellettive e sessualità


Grazie a Anna Naddeo (Meetup Napoli) per la condivisione

Pagine nella categoria "Disabilità e Sesso"

Questa categoria contiene un'unica pagina, indicata di seguito.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.